Home Facciamo yoga Chakra

Vishudda, il quinto chakra

Vishuddha è il quinto chakra, è collocato all’altezza della gola ed è collegato alla comunicazione in tutte le sue forme.

Noto anche come chakra della gola, o centro della laringe, è il centro del suono e della parola. Permette di esprimersi senza difficoltà, di comunicare all’esterno il nostro pensiero ed esprimere la nostra interiorità.

È preposto alla capacità di esprimersi con la parola, ma anche alla capacità di ascoltare e comprendere. Svolge un ruolo cruciale anche nella creatività, poiché ogni attività creativa presuppone spiegare a noi stessi e agli altri le nostre intuizioni profonde.

In sanscrito vishuddha significa “purificazione” e questo chakra è collegato all’etere, il quinto elemento simbolo di vastità e purezza.

Il simbolo di vishuddha è un loto a sedici petali di colore blu chiaro. Al centro del loto vi è un triangolo rovesciato, che contiene a sua volta un cerchio bianco. Al centro sono spesso rappresentati l’elefante bianco e la sillaba HAM.

Il chakra della gola: importanza per la salute e lo sviluppo interiore

Vishuddha si trova al centro della gola. Fisicamente è collegato alle corde vocali, alla bocca e a tutto l’apparato fonatorio, incluse le orecchie, e alla vicina ghiandola della tiroide.

Un chakra libero si traduce in una voce armonica, vie respiratorie libere e muscoli della nuca rilassati. I disturbi fisici collegati a un quinto chakra in cattive condizioni sono raucedine, mal di gola, tonsilliti, disfunzioni della tiroide, dolori alle orecchie e disturbi del linguaggio.

Il quinto chakra è un chakra potente e molto influente nelle relazioni con il mondo e con gli altri.
Un chakra vishuddha ben attivato conferisce infatti doti di persuasione, grande eloquenza, capacità di apprendimento e di concentrazione. Un chakra forte rende consapevoli della propria autenticità e aperti verso le opinioni altrui. Costituisce un collegamento tra il chakra del cuore e quelli della testa, un ponte tra sentimenti e pensieri.

Un blocco del quinto chakra può dar luogo, al contrario, a incomunicabilità, difficoltà nell’esprimere le proprie idee, blocchi della creatività (per esempio per gli artisti), eccessiva timidezza. Intimoriti dal conflitto, senza il coraggio di sostenere le proprie opinioni, si può cadere nell’insicurezza, fino a perdere di vista la propria identità.

Le caratteristiche del quinto chakra

Nome sanscritoVishuddha (letteralmente, “purificazione”)
Nome italianoChakra della gola, centro della laringe, quinto chakra
Zona del corpoSulla colonna vertebrale all’altezza della gola, vicino alla tiroide
Ghiandola corrispondente Tiroide
Parti del corpo correlateGola, collo, bocca, orecchie, laringe, spalle
FunzioneComunicazione
DisfunzioniDominanza e manipolazione del prossimo, intolleranza. Timidezza, inibizioni, incomunicabilità, disturbi del linguaggio.
Mal di gola, torcicollo, tonsillite, dolori cervicali, disfunzioni tiroidee, problemi di udito
ArmonizzazioneCapacità di comunicare, apertura mentale, capacità di apprendimento e concentrazione, pensiero razionale, eloquenza, musicalità, personalità ben sviluppata
PauraPaura del giudizio altrui
SensoUdito
SimboloUn loto a sedici petali di colore blu chiaro, con al centro un triangolo. Al centro del triangolo, un cerchio bianco che include la sillaba HAM e un elefante bianco
Elemento Etere
ColoreBlu chiaro
MantraHAM
NotaSol
AnimaleElefante bianco
DivinitàShakini e Ardhanarishvara, divinità femminile e maschile che rappresentano il dominio sui cinque elementi
PianetaMercurio
PietraLapislazzuli, acquamarina, sodalite, zaffiro, turchese

Scrivici un commento