Home Libreria Lo yoga in libreria - recensioni

Recensione di "Yoga per la Fertilità" di Kerstin Leppert

Yoga per la Fertilità, di Kerstin Leppert, Macro Edizioni 

Il dono di dare la vita

Uno degli eventi più importanti per una donna, una coppia, un nucleo familiare, per la società stessa, è l’annunciarsi di una nuova vita che arriva: mettere al mondo un bambino è una delle meraviglie per le quali vale la pena di vivere, non trovate? Per anni le donne hanno avuto figli e hanno portato a termine anche più gravidanze, spesso di seguito una all’altra; solo nel mio diventare madre ho capito che enorme sacrificio e atto d’amore sia questa capacità meravigliosa che abbiamo ricevuto in dono dall’universo. Purtroppo accade anche che il tanto desiderato bambino non arrivi. Quando questo succede è un vero e proprio lutto, che la donna e la coppia si ritrova a dover gestire. Il desiderio di gravidanza nasce da una parte profonda della donna, che le appartiene a livello cellulare, e quando è disatteso può essere un’esperienza davvero molto intensa e densa di sofferenza. Può diventare un tunnel di dolore infinito, fatto di ripetuti tentativi di fecondazione artificiale, incontri sessuali canalizzati alla procreazione in cui la coppia rischia di perdere la vera intimità che li ha uniti; se poi il problema nasce specificamente da uno dei due partner la cosa può essere davvero molto delicata da gestire, può persino sopraggiungere una crisi che rischia anche di allontanare e distruggere relazioni nate con i migliori intenti.

Calo della fertilità

Per tutte queste ragioni trovo che il libro Yoga per la Fertilità di Kerstin Leppert sia davvero un dono molto prezioso per ogni coppia che vive una situazione di infertilità. Oltre questa premessa, anche perché nel mondo occidentale in questi ultimi anni si sta verificando un calo vertiginoso della fertilità, sia nelle donne che negli uomini, e tante e diverse sono le cause che lo stanno determinando: “Lo stress continuo e le cattive abitudini sconvolgono l’equilibrio ormonale nelle donne e influiscono negativamente sulla qualità degli spermatozoi negli uomini”, scrive Leppert, ma anche l’alimentazione scorretta, l’incauto bombardamento ormonale a cui le donne sono esposte ormai da tempo, con l’assunzione di ormoni sintetici attraverso la pillola. Ma anche la precarietà della relazione, la paura verso un futuro incerto e nebuloso, in cui l’inquinamento è sempre più una realtà con cui fare i conti ovunque, insieme alla violenza imperante e la carenza di valori autentici.

Di base le donne hanno naturalmente la capacità di dare la vita e gli uomini di contribuirvi, fa parte di noi, dovremmo in teoria non avere problemi, come fare quindi a ritrovare questo potenziale perduto?

L’aiuto dello yoga per la fertilità

Lo yoga è ormai una disciplina riconosciuta a livello mondiale come uno strumento positivo per il riequilibrio della nostra salute. Anche in questo caso si riconferma un mezzo efficace che può aiutare a raggiungere il traguardo di avere dei figli.

Nel manuale Yoga per la Fertilità l’autrice Kerstin Leppert, esperta insegnante di Kundalini Yoga tedesca, ha raccolto insegnamenti yogici preziosi che arrivano dalla tradizione di Yogi Bhajan e ha messo assieme un sistema “fatto di esercizi fisici e respiratori, meditazioni, esercizi di visualizzazione, massaggi, rilassamento e consigli su stile di vita e di alimentazione oltre che una guida alla presa di coscienza”, con l’intento di aiutare donne e uomini a realizzare il loro più profondo desiderio di diventare genitori.

Come insegnante di Kundalini Yoga, so bene che la sua proposta è davvero unica e speciale, e mi sono occupata della pubblicazione di questo libro in Italia proprio sulla base di esserne io stessa una praticante, non solo un’insegnante. Conosco questi insegnamenti e so che possono davvero aiutare le persone a stare meglio – in questo caso tante donne e coppie.


"Yoga per la Fertilità", un libro di Kerstin Leppert, Macro Edizioni

Yoga per la Fertilità, di Kerstin Leppert, Macro Edizioni

Lo yoga stimola la fertilità, poiché migliora l’irrorazione sanguigna negli organi e nelle ghiandole importanti per questo scopo. L’esercizio regolare fortifica inoltre la percezione e la sensazione del proprio corpo e contribuisce ad affrontare meglio le sfide che comporta il periodo in cui desiderate avere un figlio, con tutte le sue speranze, preoccupazioni e paure.

Prenota o acquista Yoga per la Fertilità →


Quali sono gli effetti dello yoga sulla fertilità?

In generale lo yoga può stimolare la fertilità perché la pratica di esercizi, di respirazioni specifiche, della meditazione e del rilassamento, ha un’azione complessiva riequilibrante e stimola in profondità le ghiandole endocrine che sono preposte alla fertilità. Nelle parole dell’autrice «praticare regolarmente gli esercizi di yoga rafforza la percezione e la sensazione del proprio corpo e aiuta a “uscire dalla testa e ad arrivare nella pancia”». Come effetto secondario, nella donna si può avere l’attenuazione di disturbi come la sindrome premestruale o le mestruazioni dolorose. Inoltre, vengono stimolate le ovaie e l’utero si solleva.

Lo yoga della fertilità non interviene solo a livello fisico, ma anche mentale: lo yoga ci aiuta così a fronteggiare al meglio tutte le sfide davanti alle quali ci pone la vita. La fase in cui si avverte il desiderio di avere dei figli, con tutte le sue speranze, preoccupazioni e paure, è davvero una prova impegnativa per i nervi, la relazione e la fiducia, non solo reciproca ma anche nei confronti di se stessi. Chi pratica yoga si fa del bene, rafforza la propria calma e la fiducia in se stesso. “Praticare regolarmente i programmi di yoga aumenta nelle donne la probabilità di rimanere incinte e migliora le condizioni necessarie per il concepimento e la nascita di un bambino sano.”

Yoga per la Fertilità: la struttura del manuale

Il libro è suddiviso in sei capitoli principali.

Una prima parte introduttiva illustra come lo yoga può aiutare a realizzare il desiderio di avere figli. Vi vengono affrontate, in modo accessibile a tutti, tematiche fondamentali: come avviene il ciclo femminile e la sua fase fertile, quali sono i meccanismi che si mettono in moto in una donna quando il bambino tanto desiderato non arriva, come lo stress influenza la fertilità, i disturbi fisici, ma anche quelli psichici, le barriere psicologiche che possono crearsi in una relazione e come lo yoga può agire in modo terapeutico su tutto questo.

Il secondo prezioso capitolo è dedicato a come prepararsi consapevolmente alla gravidanza. L’autrice qui dà suggerimenti concreti, evidenziando le tante componenti che possono influire positivamente o meno sulla possibilità di avere dei bambini. Scorrendole ti accorgerai che, alla fine, tutti gli aspetti della vita sono coinvolti: ristabilire un’armonia tra testa e pancia, adottare un’alimentazione che favorisca la fertilità, rimedi naturali e altre terapie, ma anche la cura dei denti, la rinuncia al fumo se si è fumatrici accanite, l’equilibrio del peso corporeo, affrontare e farsi supportare se si hanno problematiche psichiche, perché il cervello fa la sua parte nell’emissione degli ormoni. Anche avere una buona forma fisica è importante e quindi prendersi cura del proprio corpo per tempo nuotando, camminando, facendo naturalmente yoga. Tutta la tua vita potrebbe essere messa in discussione.

Nel terzo capitolo si entra nel vivo della proposta di yoga, con pratiche di Kundalini Yoga articolate in modo da trovare singoli esercizi specifici e meditazioni per la donna, per l’uomo e per la coppia, il tutto spiegato e illustrato con foto.

Segue il quarto capitolo, che si focalizza sul respiro come strumento principe per risolvere stati di stress intensi. “Come si è visto lo stress e le tensioni nervose inibiscono nelle donne la maturazione dell’ovulo. Anche lo sviluppo degli spermatozoi negli uomini viene inibito da tensioni e stress emotivo. Respirare profondamente invece aiuta a sciogliere lo stress. Non c’è niente che abbia un’azione più efficace sul benessere psichico e sull’umore del respiro”. La proposta è articolata con varie pratiche respiratorie che sono a volte delle vere e proprie meditazioni, molto efficaci e potenti.

Nel quinto capitolo l’attenzione è sull’importanza di un concepimento consapevole, visto con gli occhi di un praticante di yoga: “la filosofia yoga afferma che durante il concepimento la donna apre il corpo e l’anima affinché un essere umano possa arrivare sulla tera. Perché ciò avvenga la donna si deve trovare in uno stato estremamente rilassato e l’atto sessuale con il suo uomo deve essere molto affettuoso e meditativo”. Questa sezione del libro si rifà all’Umanologia, ovvero l’insieme degli insegnamenti del Kundalini Yoga che si occupa proprio della nascita, della coppia, della relazione, di cos’è un uomo e una donna. Viene quindi messa in evidenza l’importanza del rilassamento, con una proposta di posizioni e alcune visualizzazioni molto interessanti, una che stimola il desiderio di maternità e l’altra l’annidamento dell’ovulo.

Il senso capitolo, quello conclusivo, si sofferma sul come risvegliare la gioia di vivere una sessualità felice.

Un manuale per tutti

Non bisogna essere esperti praticanti di Kundalini Yoga per usare questo libro, l’intento dell’autrice è stato alla sua origine di produrre qualcosa di semplice, accessibile a tutti e mantenere un tono divulgativo, così che il manuale potesse essere uno strumento anche per chi è digiuno completamente di yoga. Mi auguro che in tanti di voi, non solo le donne, proveranno a utilizzare le pratiche proposte dalla Leppert, che arrivano da una tradizione molto antica. Se siete da tempo alla ricerca di un figlio, avrete senz’altro un’ottima motivazione per farlo e per mantenere la vostra pratica costante nel tempo – perché, come sempre, i risultati si ottengono solo se riuscirete a impegnarvi con tutto il vostro cuore.

Nella nostra disciplina yogica si individuano determinati traguardi nella pratica. Il primo, già molto importante, è di eseguire la pratica di yoga che sceglierete per almeno 40 giorni di seguito. So che può sembrare impossibile e forse lo state già pensando: “cosa? non è possibile! dove trovo il tempo!” Ma se vi fermate un attimo, chiudete gli occhi e andate dentro di voi verso il vostro cuore, verso il vostro desiderio di avere un bimbo, forse potete trasformare la tristezza, il dolore, la confusione, persino la disperazione in un carburante forte e potente per praticare, praticare e praticare… Perché lo yoga di base è questo: una tecnica da vivere e farne esperienza.

Tecnicamente, da insegnante, vi suggerisco di provare a farvi un piccolo programma. Sul nostro sito potrete trovare esempi di una pratica quotidiana: potreste decidere di dedicare almeno un’ora al giorno, iniziando con qualche esercizio per poi passare alla sequenza per la ghiandola pituitaria e poi a una meditazione conclusiva, senza trascurare una piccola meditazione di coppia o kriya di venere, che io considero delle vere e proprie perle per il potere che hanno di riequilibrare in profondità la relazione, che è uno degli aspetti fondamentali per la riuscita del rimanere incinte.

Da insegnante, da praticante, auguro a voi tutti che siete alla ricerca di un bebè di fare una bella pratica, così da permettere allo yoga di darvi una mano a raggiungere la meta che tanto desiderate! E, se proprio nel vostro destino è scritto che non avrete dei bambini, ce ne sono tanti abbandonati, che aspettano solo di trovare una casa e adulti consapevoli pronti ad amarli e accoglierli nella propria vita.

Per qualsiasi aiuto, informazione chiarimento sulle pratiche yogiche proposte nel libro scrivetemi tramite il sito, sarò felice di aiutarvi!


"Yoga per la Fertilità", un libro di Kerstin Leppert, Macro Edizioni

Yoga per la Fertilità, di Kerstin Leppert, Macro Edizioni

Yoga per la Fertilità è un manuale ricco di proposte di pratica di yoga e meditazione, ma non solo: è ricco di consigli sull’alimentazione che favorisce la fertilità, sulla salute fisica e sull’educazione alla presa di coscienza che possono aiutare a creare le premesse migliori per una gravidanza.

Prenota o acquista Yoga per la Fertilità →

Scrivici un commento