Home Facciamo yoga Meditazione

Yoga in coppia: il loto del cuore

Si avvicina una data, il 14 febbraio, che è festeggiata forse in tutto il mondo come San Valentino. Ogni volta che arriva mi chiedo: come mai ogni anno le diamo tanta importanza? Cosa ci induce a ricordarcela? Sento che ha a che fare con il bisogno che ognuno di noi ha di essere amato, di poter condividere la vita con qualcuno di speciale. Infatti San Valentino è considerata la festa degli innamorati, potremmo quasi dire la festa dell’amore, no? Che si sia fidanzati, compagni, marito e moglie, conviventi, amanti, questa festa ci riguarda tutti, anche chi in questo momento non è in coppia, perché anche il desiderio di trovare l’amore (o di innamorarsi) può essere un’occasione di confronto.

Cosa significa amarsi? Cosa vuol dire l’amore? Sono temi importanti e tanti sono i poeti, gli scrittori e i saggi che ne hanno parlato. Se fosse così semplice amarsi non ci sarebbero così tante relazioni, matrimoni, convivenze che si sciolgono, portando con sé tanto dolore, sofferenza, disperazione.

Lo yoga ci può aiutare nella vita di coppia, per trovare dentro di noi la strada per vivere un amore vero, disinteressato e altruistico; per diventare consapevoli di chi siamo e con questa consapevolezza relazionarci all’altro nel rispetto e nell’accettazione più profonda. Lo yoga kundalini in particolare offre un insegnamento speciale per darci la possibilità di avere delle relazioni felici, perché la coppia in questa tradizione yogica ha un posto molto importante.

Yogi Bhajan ha insegnato intensamente come avere relazioni durature, felici e consapevoli, da vivere come grandi opportunità per arricchirci ed elevarci. Egli affermava che il matrimonio è una specie di “yoga” nel quale due persone decidono di condividere un percorso e metteva l’enfasi sull’aspetto spirituale come lo scopo fondamentale dello stare insieme . Una relazione in cui ci si aiuta, si sta vicini nei momenti belli come in quelli difficili, la definiva la “forma di yoga più alto”. Io penso che ogni relazione se vissuta con consapevolezza è uno Yoga speciale, cioè è una via creativa di unione degli opposti che può portarti oltre il tuo ego per aprirti all’amore vero. E non è sicuramente una via semplice e immediata, richiede tanta consapevolezza e impegno.

Lo yoga ci insegna che, se vivi presente a chi sei, puoi fare la differenza. Perciò in questa festa fermati ad ascoltare il tuo cuore, per sentire che posto ha quella persona speciale nella tua vita, nei tuoi pensieri. Ti accorgi che il tuo cuore si espande quando la pensi e che glielo vuoi dire? Cosa significa per te dirle “ti amo”? Forse per questa giornata potresti trovare una maniera nuova per comunicarlo, per stare vicino a questa persona e farle capire quanto ci tieni a lei/lui: a volte bastano piccoli gesti, piccole cose, che possono creare una bella vibrazione di amore.

Potresti ad esempio prenderti l’impegno di trascorrere una giornata con consapevolezza al tuo cuore e dedicare a lei o a lui ogni tuo pensiero, mandandole/gli vibrazioni colme della presenza del tuo cuore: puoi farlo attraverso il tuo respiro, i tuoi pensieri.

O anche scrivere dei piccoli biglietti, colmi di parole amorose, e nasconderli dove sai che verrano presto ritrovati, per creare una deliziosa caccia al tesoro; rapirlo o rapirla per una giornata, anche solo qualche ora lontano dal cellulare, dal computer, dagli impegni, per avere il tempo di fermarsi di annusarsi, fissarsi negli occhi o semplicemente essere vicini.

Trova il tuo modo, fidati del tuo cuore.

Lo yoga in coppia: i Kriya di Venere

Nel Kundalini Yoga, ci sono delle meditazioni che sono espressamente per la coppia, vengono chiamate Kriya di Venere.

Ti proponiamo una meditazione per la coppia, uno dei Kriya di Venere, chiamata il Loto del Cuore: dura solo 3 minuti, ma è molto potente e può riunire, riavvicinare e finalmente aprire la connessione da cuore a cuore.

Trova il luogo, trova il tempo per 3 minuti di connessione e di unione di coppia magici! Potete praticarla alla mattina per augurarvi una giornata di vicinanza sottile, oppure alla sera prima di un’amorevole cena; oppure decidete voi quando, ma fatelo con cura, come un atto sacro: farà la differenza.

Il Loto del Cuore

Questo Kriya rallenta il ritmo della vita quotidiana e porta la consapevolezza del cuore condiviso. Sistemate l’altezza usando un cuscino se non riuscite a guardarvi negli occhi comodamente.

1.

Sedete nella posizione Semplice con le ginocchia vicine.
Unite la base dei palmi delle mani e i gomiti e aprite le dita per formare un fiore di loto.
L’uomo mette i mignoli sotto quelli della donna.
Guarda l’anima del partner attraverso i suoi occhi per 1 minuto o 1 minuto e mezzo.

meditazione per la coppia: il loto del cuore

 

2.
Appoggiate entrambi le mani sul cuore, una sull’altra.
Chiudete gli occhi e meditate sul cuore.
Andate a fondo, al centro del vostro essere.
Continuate per 1 minuto, 1 minuto e mezzo.
Poi inspirate ed espirate profondamente 3 volte, rilassate la postura e ringraziate il partner.

come eseguire il loto del cuore

 


Yoga Per Donne, Shakta Kaur, Macro EdizioniPer approfondire: Yoga per Donne, di Shakta Kaur Khalsa

Le immagini di questa meditazione sono tratte dal bellissimo libro di Shakta Kaur Khalsa Yoga per DonneQuesto libro unico raccoglie sequenze ed esercizi sia di yoga kundalini che di hatha yoga, declinati pensando espressamente alla donna. È una lettura preziosa per le donne di ogni età, ricca di insegnamenti pratici di yoga, meditazione e per lo stile di vita: dalla vita di coppia alla salute, dall’alimentazione alla cura del corpo, dalla gravidanza alle relazioni interpersonali. Lo consigliamo caldamente per approfondire il discorso dei Kriya di Venere, della meditazione di coppia e non solo!

Ecco dove acquistare Yoga per Donne. →

Scrivici un commento