Home Cos'è lo yoga

Yoga Kundalini: Umanologia, lo studio delle polarità, della donna, dell'uomo e della loro relazione

L’Umanologia è una importante componente del Kundalini Yoga, che dà indicazioni preziose per vivere una vita armoniosa e felice, a cominciare dalla comprensione profonda della propria natura di donna o di uomo e dai meccanismi che regolano la comunicazione, le relazioni interpersonali e la vita di coppia.

Il gioco infinito delle polarità: il maschile e il femminile

Buona parte della vita sociale umana si svolge in un gioco infinito a partire dall’incontro di un uomo con una donna: mille situazioni, difficoltà, momenti magici, opportunità di apprendimento si susseguono e nascono da questo confronto tra maschile e femminile, inclusa la vita stessa sul nostro pianeta e il progredire della razza umana – con la sessualità, la maternità e la nascita.

All’interno dello Yoga Kundalini abbiamo una parte dedicata a tutto questo che chiamiamo Umanologia. Il suo significato esatto nasce dalla parola Hu, che significa “raggio” o “radianza”, e Man che vuol dire “mente”; quindi “ Hu-man” diventa “la radianza della mente”. L’Umanologia è una scienza che fornisce linee guida specifiche per vivere una vita armoniosa con se stessi e con gli altri, in un intento di realizzazione del potenziale umano nella sua espressione totale: mente-corpo e spirito. L’Umanologia si applica alla vita concreta, con indicazioni su come riconoscere la propria identità di donna o di uomo, su come si entra in relazione e cosa accade, su come affrontare la sessualità, la maternità, la nascita (e quindi anche la morte) e ancora tanto altro.

Lo yoga ci insegna che dentro ognuno di noi esiste un’anima, che è oltre le polarità. Ogni qual volta ci incarniamo questo avviene nel corpo di una donna o di un uomo, da una semplice variabile come questa nasce una realtà concreta che Yogi Bhajan ha cercato di descrivere indicandoci le diversità di base che esistono tra i due sessi, in un intento di elevazione importante:

“Il maschile e il femminile formano un’unione, e questa unione completa è la più grande forma di yoga” Yogi Bhajan.

Molti dei conflitti che possono nascere nella relazione delle due polarità maschile e femminile, come ad esempio quella tra una madre e un figlio, ma anche tra amici di sesso diverso, arrivano dal non conoscere in profondità come funziona una donna o un uomo. Un aspetto ancora più interessante è che normalmente non conosciamo bene per primi noi stessi: se ci allontaniamo da chi siamo veramente in questa identità incarnata, può nascere solo caos, smarrimento, incomprensione e anche tanta sofferenza.

Chi è una donna? Chi è un uomo?

Quindi chi è una donna? Chi è un uomo, secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan?

La donna è influenzata con molta forza dalla luna ed è di base un essere lunare: ha un ciclo mestruale, è influenzata dalla luna alla nascita e successivamente dal suo ciclo ormonale, che è a sua volta influenzato dalla luna. La donna è influenzata anche dai suoi 11 punti lunari.

L’uomo al contrario e governato dal sole. Questa differenza di base è quella più importante: se ci relazioniamo a cos’è la luna, al suo simbolismo e al suo potere e viceversa sul sole, si può iniziare a comprendere meglio aspetti importanti della donna e dell’uomo.

In questa piccola introduzione all’Umanologia, vorrei mettere l’attenzione su due differenze sostanziali segnalate da Yogi Bhajan, forse tra quelle più importanti ed evidenti, che tanto mi hanno aiutata a capire meglio me stessa come donna e l’altro.

Yoga Kundalini e Umanologia: le 11 lune della donna.

Le undici lune della donna

Yogi Bhajan ci insegna che la donna è governata da un ciclo di undici lune. L’energia della luna si muove in un’orbita da un punto lunare al successivo ogni 2 giorni e ½, in un ciclo di 28 giorni e 4 ore; ad ogni punto lunare è collegato uno stato umorale diverso, che condiziona lo stato emotivo della donna.

Ogni donna ha il suo ciclo lunare personale dalla nascita. Questo vuol dire che la sequenza per una donna potrebbe essere dalle sopracciglia alla bocca, poi al seno e così via, mentre per un’altra donna potrebbe invece procedere dal seno al collo e poi alle cosce… La sequenza personale di una donna rimane la stessa per la sua intera vita, a meno che non passi attraverso un’esperienza molto traumatica e scioccante; comunque cambia molto raramente.

“Avere 11 lune” per una donna  significa che la sua stabilità umorale fluttua in continuazione, a volte in modo imprevedibile da capire per gli altri, soprattuto per gli uomini. La stabilità emotiva può essere difficile da raggiungere per la donna, infatti spesso siamo definite “lunatiche” in una accezione negativa. La realtà dei fatti è che lo siamo davvero, ma in versione positiva: abbiamo una ricchezza emotiva molto sofisticata e importante, che ci permette di vivere empaticamente con gli altri e di cogliere mille sfumature di noi e della vita in generale. Può essere molto importante per una donna ricostruire il proprio ciclo lunare, così da aiutarsi nei vari passaggi emotivi, con azioni mirate a contenerle oppure a direzionarle.

Una luna dell’uomo

L’uomo al contrario della donna ha solo una luna. La sua collocazione energetica è sul mento e la cosa interessante è che, se un uomo ha la barba, questa luna viene neutralizzata completamente, perché i peli hanno il dono di assorbire energia solare e canalizzarla verso il corpo. Quindi in lui l’aspetto di stabilità emotiva e solarità è molto forte rispetto alla donna, e questo nel gioco delle diversità è fondamentale: essendo la donna fluttuante, l’uomo può dare alla coppia e alla relazione un centro di stabilità emotiva molto importante. Pensate al momento del parto, in cui la parte maschile può davvero fare molto per sostenere e aiutare concretamente la sfida che la donna sta vivendo.

La donna, per lo yoga kundalini, ha 6 tracce mentalii.La donna e le sue 6 tracce mentali

Ogni donna prima o poi si trova a constatare di fare spesso più cose contemporaneamente: mentre cucina può parlare al telefono, ma anche annaffiare le piante o altro ancora. È quello che oggi chiamiamo multitasking. Anche lo yoga parla di questa incredibile capacità, che le è permessa dall’avere 6 tracce mentali. Il lato negativo di questa caratteristica è che il sistema nervoso ne risulta molto sollecitato, perciò se la donna non si prende del tempo per rilassarsi e rigenerarsi diventa fortemente stressata e, come dice Yogi Bhajan, finisce con il “perdere la propria grazia, pazienza e disponibilità”. Quindi diventa molto importante per una donna prendersi cura del proprio sistema nervoso e trovare dei momenti per rilassarsi; ogni donna deve capire cosa la aiuta a farlo, quali sono le cose che le permettono di rigenerarsi. Forse dormire? Danzare? Vedersi tra amiche? Praticare yoga? È una scelta totalmente personale.

La tradizione del Kundalini Yoga ci suggerisce anche questa sequenza, che va a rafforzare il sistema nervoso centrale, donandoci la forza e la vitalità per affrontare stanchezza cronica ed esaurimento.

L’uomo ha una traccia mentale

L’uomo secondo Yogi Bhajan ha solo una traccia, quindi ha una grande capacità di focalizzazione e concentrazione su ciò che sta facendo in un dato momento, ma ha necessità di fare una cosa alla volta. Sicuramente è capitato a molte donne di parlare al proprio compagno, figlio, capo, di qualcosa mentre è davanti al computer, o mentre sta leggendo un articolo, e si saranno accorte di essere pressoché ignorate. A volte, anzi, gli uomini si innervosiscono persino. Sappiate che non lo fanno apposta e che non è rivolto a voi personalmente: stanno semplicemente usando al meglio la loro unica traccia mentale.

Uomo e donna: comprendere le differenze per migliorare la relazione

Ci sono altre differenze, ma per ora vorrei invitarvi a riflettere e ad ascoltarvi su queste prime due e cercate di capire quanto influenzano la vostra relazione con l’altro sesso. Mi auguro che possiate mettere un piccolo seme di comprensione per migliorare la vostra relazione e che sia un aiuto importante per portare pace nella vostra identità di donne e di uomini, perché questo è uno degli scopi dello studio dell’Umanologia del Kundalini Yoga.

All’interno delle proposte di pratica del Kundalini Yoga rivolte alla coppia, vorrei suggerire a tutte le donne questa meditazione per equilibrare le 11 lune, una delle meditazioni più preziose e importanti per il femminile. Fatela soprattutto se siete consapevoli che la vostra parte emotiva sta prendendo il sopravvento sulla vostra capacità di fare scelte serene, quando vi sentite come in un mare in tempesta, quando fate fatica voi stesse ad accogliere i vostri passaggi repentini emozionali.

Le 11 lune della donna

Clicca sull’immagine per ingrandirla

Gli 11 punti lunari della donna

Questo elenco degli 11 punti lunari della donna proviene dal libro di Sadhana Singh Destinati a eccellere, di e/o edizioni.

› Linea dei capelli

In termini di sensibilità, questo è il punto più importante. Quando la luna è in questo punto, niente può smuovere la donna, nemmeno di un centimetro, dalla decisione presa. È il momento in cui è più vicina alla verità, è centrata, autorevole e sensibile. È neutrale, intuitiva, estremamente abile nella comunicazione. La sua linea d’arco esplica e sue funzioni proiettive. È una vera donna. Sa chi è, è molto consapevole.

› Sopracciglia

Solo Dio sa quello che vuole. Quando la luna è in questo punto la donna costruisce castelli in aria, è immaginativa e vive di illusioni. Sono giorni in cui nascono idee fuori dall’ordinario, adatti per scrivere una storia, una poesia, ma non per le spese importanti.

› Guance

È una zona molto pericolosa, dove la donna perde il controllo. Può distruggere le proprie relazioni, diventa reattiva, emotiva, folle. Spesso coincide con la sindrome premeustrale, momento assai difficile che la allontana dalla sua grazia.

› Lobi delle orecchie

Quando la luna è in questo punto, la donna analizza sé stessa e gli altri. Usa la sua moralità e guarda al bene e al male nel mondo. Non solo è sensibile alle ingiustizie, ma si spinge fino al punto di intervenire usando i mezzi che ritiene opportuni. Mette in discussione ogni valore, vuole parlare dei valori.
Andrà al caffè e parlerà di Dio e del mondo, dei figli, della società… fino alle 2 del mattino. Se la chiami la settimana dopo per chiederle se vuole andare al bar di nuovo a parlare, non sarà affatto interessata.

› Parte posteriore del collo

La luna in questo punto rende la donna molto romantica nel modo di comunicare: un piccolo gesto come un omaggio floreale può farla commuovere. È un momento in cui può flirtare con persone e idee . È un momento di leggerezza in cui si possono provare cose nuove. Ma non è adatto a incontri, situazioni o impegni di lavoro importanti che richiedono attenzione e cura.

 › Labbra

La luna in questo punto influisce sulla comunicazione femminile in due modi opposti. Se è una donna che pulisce regolarmente il suo subconscio attraverso la meditazione e segue una buona dieta, allora la sua comunicazione diventa molto efficace, effettiva; altrimenti l’effetto sarà opposto. Comunque vuole parlare, parlerà a tutti per strada o mentre sta facendo acquisti. Chiamerà tutte le amiche al telefono al ritorno a casa. Lei vuole proprio parlare.

 › Ombelico

La luna in questo punto, o in quello corrispondente all’ombelico nel retro della colonna, porta la donna a essere più insicura rispetto a qualsiasi altro momento del ciclo lunare. Diventa molto sensibile alle critiche. Ha l’impressione che, ora, la sfida sia troppo grande per lei.

› Interno cosce

Quando la sua energia lunare è qui, la donna si prende cura dei dettagli a livello quasi ossessivo. Tutto va fatto, ha bisogno di sentirsi produttiva. Vuole ratificare, stabilire confermare. È convinta e ostinata nelle affermazioni così come nelle azioni… sa cos’è la realtà e nessuno dovrebbe contraddirla. È proprio determinata sicura che la sua via è corretta!

› Seno, capezzoli

La luna al punto del seno rende la donna compassionevole, così propensa a dare da rasentare la stupidità. La centratura e l’apertura del cuore creano difficoltà nel delimitare i propri confini: potrebbe accettare o condividere idee o piani con cui non sarebbe mai d’accordo in altri momenti. Affinché non si perda deve avere obiettivi chiari e stima di sé stessa.

› Clitoride

È nell’umore di parlare , socializzare, incontrare persone nuove, essere molto affascinante. È radiosa, perfetta per una festa, per un vestito nuovo.

 › Membrana della vagina

È il momento in cui la donna socializza, condivide, partecipa. Non necessariamente in senso sessuale, ma sociale. Amerà stare con le persone. Gradisce attività sociali nelle quali poter parlare con le persone. L’energia della luna influenza il livello emotivo, per questo la sessualità non interviene.

 

2 risposte a questo articolo
  1. come si puo’ ricostruire il ciclo lunare personale?
    mi interesserebbe molto sapere come calcolarlo
    se avesse a che fare con la data sono nata il 3 gennaio 1976 alle ore 8.30 del mattino, ora in cui è sorto il sole…
    grazie molte
    iolanda
    (femmina, naturalmente…)
    : )

    • Ciao Iolanda! Innanzi tutto grazie per il tuo commento e per l’interesse nel nostro articolo. :)
      Ogni donna, se vuole conoscere il proprio ciclo lunare, può provare a tenere un diario per almeno due o tre mesi. Il tempo per individuare il proprio ciclo può variare, l’importante è osservare con attenzione il proprio stato emotivo e annotarlo ogni giorno: non esiste altro mezzo che non la propria osservazione. È un processo che richiede una grande capacità di ascolto e anche di riconoscere con obiettività lo stato emozionale in cui si è in un dato momento. Può essere di aiuto, a volte, chiedere un riscontro a chi ci sta vicino, a persone che ci conoscono e possono così aiutarci, facendoci da specchio.