Seminario di Tai Chi Taijiquan con il ventaglio

Seminario di Ventaglio Taijiquan stile Chen

Domenica 28 aprile 2019 dalle 9 alle 16:30, al Centro Yoga Le Vie del Dharma di Cesena, il Maestro Claudio Gentili e il Maestro Andrea Lori terranno un seminario di Ventaglio Taijiquan (Tai Chi) stile Chen.

Il seminario è valido come credito formativo per il percorso tecnico di allenatore-istruttore della scuola Artao, riconosciuto dal C.O.N.I. attraverso A.S.C.

Il Ventaglio nella storia

Il ventaglio ha una storia antichissima: nella tomba di Mawangdui, nella provincia dello Hunan, sono stati trovati ventagli di bambù intrecciato risalenti al II° secolo avanti Cristo.

Ventaglio di piumeChiunque abbia passato qualche tempo in Cina, soprattutto nel periodo estivo, non può non essersi imbattuto in questo accessorio, esposto in negozi di souvenir, di artigianato e in più prestigiosi musei; nella versione più antica, circolare e costituita da un telaio rigido e foglie di bambù, oppure nella classica forma pieghevole in seta o carta, decorato con preziose calligrafie, con figure di fiori e animali o con veri e propri poemi dipinti, fino alla versione di piume tipicamente in uso tra i monaci taoisti. La versione pieghevole del ventaglio, a noi più nota, è stata invece introdotta in Cina dal vicino Giappone in epoca Ming.

Il ventaglio non ha avuto la sola funzione di essere sventolato per alleviare il caldo umido o per allontanare fastidiosi insetti, ma nell’antichità, a seconda della sua fattura, ha spesso rappresentato prestigio o stato sociale, oltre che simboleggiato grazia e bellezza.

Il ventaglio trova il suo utilizzo in danze aggraziate come la tradizionale shànziwǔ, ma anche come arma nascosta, costruito con stecche di metallo o di legno appuntite e taglienti – tanto da diventare di comune utilizzo anche nella pratica del kung fu.

 Il Ventaglio nel Tai Chi (Taijiquan)

Le caratteristiche del ventaglio si adattano perfettamente ai movimenti fluidi e alternatamente lenti ed esplosivi del Taijiquan, tanto che oggi ormai tutti gli stili prevedono una o più forme col ventaglio.

L’utilizzo delle armi, nel Taijiquan come negli altri stili di kung fu, promuove maggiore coordinazione, controllo dei movimenti e presenza, poiché sviluppa l’abilità necessaria per armonizzare e integrare i movimenti dell’arma (e quindi di un oggetto estraneo) con quelli del corpo.

Il ventaglio in particolare consente un notevole lavoro su grazia ed eleganza del movimento, senza trascurare l’aspetto più dinamico e “marziale”, in accordo col principio di Yin e Yang proprio della pratica del Taijiquan.

La forma proposta in questo seminario si basa sulla forma 11 stile Chen, codificata dal GM° Liming Yue 7° Duan Wei  della China National Wushu Association e discepolo interno del GM° Chen Zhenglei.

Come partecipare?

Il seminario avrà luogo al Centro Yoga Le Vie del Dharma, in via Savona 66 a Cesena (zona Diegaro).

Per informazioni e per iscriverti, contattaci:

Le Vie del Dharma è una A.S.D. affiliata a CSEN. Tutte le attività sono rivolte agli associati.
Calendario degli appuntamenti
Domenica 28 aprile 2019
dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 13:30 alle 16:30

Per informazioni e iscrizioni:

Tutte le attività del Centro sono riservate ai soci dell'associazione Le Vie del Dharma.

Insegnante di Tai Chi: Claudio GentiliInsegnante: Claudio Gentili

Il M° Claudio Gentili insegna Taiji quan (Tai Chi) e Qi Gong dal 2007. È operatore professionale Shiatsu, certificato APOS, e operatore specializzato in Energy taping, moxibustione e coppettazione.

Si è avvicinato alle arti marziali a 14 anni attraverso il judo. Nel 1995 comincia lo studio del Wushu, del Taiji quan, e del Qi Gong. Nel 2010 comincia a studiare Shiatsu e medicina tradizionale cinese . Dal 2010 è Istruttore Sportivo, riconosciuto dal C.O.N.I. , dal Ministero degli Interni e dal Registro Nazionale delle Associazioni di promozione sociale.

Negli anni ha seguito stage con diversi grandi maestri, come: M° To Yu, M° Lee Kam Wing, M° Patrik Lee, M° Wu Dong, M° Shi De Wei, M° Shi De Li, M° Yugi Yairo, M° Pietro Biasucci, M° Kochi Naoja, M° Daniele Zanni, GM° Chen Zhenglei, GM° Liming Yue.

Nel 2013, durante un viaggio di studio in Cina, frequenta il Tempio della Nuvola Bianca di Pechino, dove incontra i Monaci Taoisti M° Qiu e M° Tien; e la Scuola Taoista “Wudang Daoist Traditional Internal Kungfu Academy “ del M° Yuan Xiu Gang, ai piedi del Monte Wudang, dove studia il Qi gong dei 5 animali (Wu Qin Xi).

Nel 2017 incontra il GM° Chen Zhenglei (XIX generazione della famiglia Chen, uno dei quattro massimi esponenti dello stile Chen al mondo) e il suo allievo diretto GM Liming Yue.

Continua tuttora ad approfondire lo studio e la pratica dello Shiatsu e della Medicina Tradizionale Cinese col Dott. Enrico Fabbri e il M° Kochi Naoja , e del Taijiquan e del Qi Gong col GM° Liming Yue e il GM° Chen Zhenglei.

Andrea Lori, insegnante di Taijiquan

Insegnante: Andrea Lori

Inizia lo studio degli stili interni nel 1990 con il Ba Qua Quan e poi dal 1994 con il Tai Chi del Granmaestro Chen Zheng Lei attraverso la scuola del Maestro Carlo Cangelosi.

Dal 2009 segue il Granmaestro Liming Yue (7° Duan Wei awarded by China Wushu Association) nello studio del Tai Chi, presso la sua scuola a Manchester UK Taichicentre.uk

A giugno 2013 il Granmaestro Liming Yue gli ha conferito la qualifica di Istruttore 4° livello per il Tai Chi Chuan dello stile Chen

A maggio 2014 è stato nominato allievo interno senior del Granmaestro Liming Yue

A ottobre 2014 il Granmaestro Liming Yue gli ha conferito la qualifica di Istruttore 5° livello per il Tai Chi Chuan dello stile Chen.