Home Corsi ed Eventi

Lezioni gratuite di danza del ventre a Cesena

Vorresti provare la Danza del Ventre? A settembre ti invitiamo a partecipare a una serie di lezioni dimostrative di danza del ventre, rivolte sia alle principianti che vogliono avvicinarsi a questa disciplina, sia a chi ha già praticato la danza e vorrebbe inserirsi nel gruppo intermedio.

Lezioni di prova di danza del ventre

Il 17 settembre ripartono i corsi settimanali di Danza del Ventre dell’insegnante Amira Claudia Turroni, al Centro Yoga Le Vie del Dharma a Cesena.

I primi appuntamenti del corso saranno di fatto lezioni introduttive aperte a tutti e gratuite, nelle seguenti date:

  • martedì 17 settembre 2019
    dalle 20:20 alle 21:20 – gruppo base
    dalle 21:20 alle 21:50 – gruppo intermedio
  • martedì 24 settembre 2019, dalle 20:20 alle 21:20
    dalle 20:20 alle 21:20 – gruppo base
    dalle 21:20 alle 21:50 – gruppo intermedio

“Il ventre ritrovato”: introduzione alla danza del ventre delle origini

Inoltre sabato 21 settembre 2019, dalle 14:00 alle 15:00, nel corso della giornata di prove gratuite di tutti i corsi proposti al Centro, si terrà un’altra lezione di introduzione alla danza del ventre delle origini.

Questa lezione dimostrativa è volta a sradicare alcuni dei più diffusi pregiudizi sulla danza del ventre, un’antica forma di espressione che si ispira al mistero della vita e celebra il principio della creazione.

Accompagnate con gentilezza nella pratica dei primi semplici movimenti e dei passi base, le partecipanti ripercorreranno le orme delle loro antenate alla riscoperta del sacro ed eterno femminino.

Come partecipare alle lezioni dimostrative di Danza del Ventre

Le lezioni sono gratuite e aperte a tutti. Per partecipare alle lezioni open è però gradita la prenotazione:

Insegnante: Amira Claudia Turroni

Claudia Turroni, in arte Amira, è una danzatrice e insegnante di danza del ventre. Inizia il proprio percorso di studi nel 2006. Dopo essersi formata con l’insegnante italiana Sahira, approfondisce lo studio di questa disciplina attraverso stage e seminari con docenti internazionali, tra cui Sabuha Shannaz, Yasmin Nammu, Zaza Hassan e Sonia Ochoa.

Nel 2011 inizia ad insegnare in maniera indipendente e intraprende un percorso di studi e ricerca che la porterà a sviluppare una metodologia di lavoro personale, frutto di una indagine condotta sulle origini e sugli aspetti filosofici sottesi a questa danza. Tale metodo è improntato alla fusione tra corpo fisico e sfera mentale e spirituale ed esprime un’estetica che si manifesta mediante l’unione dell’ambito sensoriale ed emotivo alla tecnica.

Dal 2013, attraverso la collaborazione con Claudia Stambazzi (percussionista, flautista e cantante) e con svariati gruppi musicali, tra cui Sottalpaco e Artenovecento, sperimenta contaminazioni tra danza araba espressiva, danze folcloristiche e danza del ventre lirica.

Nello stesso anno avvia una collaborazione con diversi attori e realtà teatrali, tra cui Niko Di Felice, e, successivamente, Anna Benedetta San Filippo e la Compagnia Fuori Scena, che diverrà il tratto caratteristico delle sue produzioni artistiche.

È ideatrice, coreografa e drammaturga dei propri spettacoli che, mescolando danza e linguaggio teatrale e poetico, volgono con delicatezza lo sguardo al mondo femminile e al tema dell’anima (Da Lilith in poi, These boots are made for walking, Nel paese delle meraviglie, Così danzò Sheherazade, Donne Violate e Nel Ventre – Omaggio in danza alla “pittora” Artemisia Gentileschi) ed hanno spesso ottenuto riconoscimenti pubblici e l’inserimento all’interno di rassegne.

Scrivici un commento