Home Stile di vita Consapevolezza Femminile

la natura lunare della donna

Quante volte come donne ci siamo sentite apostrofare come “lunatiche”? Probabilmente con un tono negativo, quanto meno di esasperazione, come se fosse qualcosa di spregevole? A indicare stati umorali intensi e incontrollabili?

La verità è che noi donne siamo collegate intimamente alla luna: siamo la rappresentazione di un potere sottile, cosmico, universale, misterioso e mutevole, dalla grande forza creativa. Diventiamo lunatiche quando non siamo sincronizzate con consapevolezza all’essenza della luna, soprattutto ai suoi cicli, finendo spesso per essere in balìa di sbalzi di umore intensi e imprevedibili, con forti cambiamenti psichici inconsci. Riscoprire il nostro essere lunare diventa una strada importantissima per ognuna di noi donne, per poter esprimere al meglio la ricchezza di un ciclo di trasformazione continuo e creativo che è così profondamente parte di noi. Comprendere cos’è la luna diventa quindi indispensabile.

Quali sono le caratteristiche della luna?

La luna non è semplicemente un satellite che gira intorno alla terra e allieta le nostri notti con la sua visione, ispirando poeti e innamorati. I nostri antenati, in epoche in cui la connessione con il mondo naturale era molto pura e intensa, hanno capito che la luna ha una potente influenza sulla terra, determinando fenomeni naturali come la bassa e l’alta marea, ma anche la riuscita di attività come tagliarsi i capelli, annaffiare, concimare, seminare, raccogliere le erbe medicinali e molto altro ancora. “Molti calendari del passato si regolavano sul corso della luna in quanto le forze indicate e annunciate dalla posizione della luna nello zodiaco sono molto più significative per la vita di ogni giorno dell’uomo che non quelle della posizione del sole” scrivono Johanna Paungger e Thomas Poppe in “Servirsi della luna”, un bel testo sul potere lunare. Nel passato capirono che anche per ogni donna la presenza della luna agisce su ogni cellula del sistema vitale e caratterizza tutto il suo modo di essere.

Una delle influenze più importanti riguarda proprio il suo ciclo mestruale.


servirsi della luna

Servirsi della Luna, di Johanna Paungger e Thomas Poppe

Un manuale che riscopre la saggezza della tradizione popolare e insegna come utilizzare il calendario delle fasi lunari e dei segni zodiacali per scegliere il momento giusto per ogni cosa.


 

La luna e il suo ciclo

Per comprendere com’è questo potere dobbiamo iniziare a osservare dov’è la luna e come agisce in relazione alla terra e al sole. La luna ruota attorno alla terra creando un percorso che si ripete ciclicamente, che si può suddividere in quattro fasi:

  • quando nel cielo possiamo osservarla come un bel disco rotondo lucente è nella fase di “luna piena”,
  • quando comincia a ridursi creando una falce con la gobba rivolta verso ovest diventa “luna calante”,
  • quando non la vedi più, quella è la “luna nera o nuova”,
  • la luna torna poi a ricrescere formando presto un’altra falce, questa volta rivolta a est, ed è la “luna crescente”, il ciclo quindi riparte.

Per completare ogni fase la luna impiega sette giorni per un totale di ventotto giorni, in un movimento ciclico infinito.

Quindi la luna cambia continuamente, non è mai la stessa, e questo cambiamento si ripete con una regolarità, che in qualche modo può essere prevedibile. Noi donne siamo proprio così, abbiamo un’emotività ricca e mutevole, siamo continuamente in cambiamento, non siamo mai emotivamente “statiche”, siamo ricche di continui cambiamenti.

Nel tempo si è capito che ogni fase porta con sé determinati influssi, che vengono maggiormente caratterizzati e definiti dall’abbinamento del ciclo lunare e il ciclo mestruale. Infatti le quattro fasi che la luna percorre nell’arco di un mese corrispondono alle quattro fasi del ciclo femminile:

  • 
mestruazioni,
  • pre-ovulazione,
  • ovulazione,
  • fase pre-mestruale.

Dalla saggezza antica viene riportato che se la donna è in sintonia con la natura, le mestruazioni tendono a manifestarsi verso la luna piena o la luna nuova.

Le 4 fasi del ciclo lunare e del ciclo mestruale

Le mestruazioni riflettono in modo importante un percorso di vita, morte e rinascita che ogni donna sperimenta mensilmente non solo nel corpo, ma anche nella psiche, in strati molto profondi del suo essere. Ogni fase lunare ha un potere che agisce su tutti questi livelli.

Quali sono queste fasi e quali sono le sue influenze e poteri?

Luna nuova (o luna nera) – l’archetipo della Strega  – le mestruazioni

la luna nuovaQuesti sono giorni di rilascio di energie e trasformazione. Questo passaggio vede le energie della donna ritirarsi dal mondo esteriore e volgersi verso il mondo interiore dello spirito; è un momento di forte introspezione, in cui aprirsi a energie e istinti antichi e primordiali. Aumenta la capacità di sognare, l’intuito della donna si rinforza.

 

Luna crescente – l’archetipo della Vergine  – la fase pre-ovulatoria

la luna crescenteIn questa fase si manifesta l’aspetto estroverso del femminile, la donna è dinamica e radiante, è libera dal ciclo procreativo e appartiene solo a se stessa. È socievole, in grado di affrontare tutte le sfide della vita, determinata, concentrata e ambiziosa. L’energia della donna si volge all’esterno e questo è un ottimo momento per iniziare progetti, caratterizzato da entusiasmo e desiderio di sperimentare il mondo fino in fondo. In questa fase lunare nascono molti bambini.

Luna piena – l’archetipo della Madre  – l’ovulazione

la luna pienaLa fase dell’ovulazione, come l’archetipo della Madre, manifesta la capacità di nutrire, accudire, sostenere e arricchire. È un periodo di fertilità (non solo per la procreazione), pienezza di energia sia fisica che emotiva; le energie creative della Madre aumentano e si esternano nella creazione di una nuova vita. I desideri e le necessità della donna perdono di importanza, è attenta ai bisogni degli altri, è disponibile ad aiutare e sostenere. È un momento speciale per partorire.

Luna calante – l’archetipo dell’Incantatrice  – la fase pre-mestruale

la luna calanteLe energie di questo passaggio si esprimono quando l’ovulo è stato rilasciato e non viene fecondato. È una fase caratterizzata da un enorme rilascio di energia all’interno di sé, che se non viene positivamente incanalata per aprirsi alla creatività, alla magia, può anche sfociare in una crescente irrequietezza, distruttività, rabbia e frustrazione. Le energie creative che, se l’ovulo fosse stato fecondato, sarebbero state indirizzate nel formare un bambino, vengono rilasciate per creare nel mondo.

il ciclo mestruale e le fasi lunari secondo Miranda Gray

Le fasi lunari e le fasi del ciclo mestruale sono descritte da Miranda Gray in parallelo con gli archetipi della Vergine, della Madre, dell’Incantatrice e della Strega. Nel corso del mese, le energie femminili sono dapprima estroverse, rivolte verso il mondo esterno, per poi rivolgersi verso il Sé e l’introspezione.


Luna Rossa, di Miranda GrayLuna Rossa, di Miranda Gray

In una società che non offre né una guida, né le strutture per capire le sensazioni e le esperienze che il ciclo mestruale comporta, Luna Rossa svela gli strumenti con i quali le donne possono prendere coscienza del proprio ciclo e comprendere le energie creative che a esso sono associate, liberandole dai sensi di colpa e dal sentimento di inadeguatezza.


Tenere un diario del ciclo lunare/mestruale

Questo piccola proposta di descrizione delle fasi del ciclo lunare e del ciclo mestruale è una delle tante che ho trovato, in specifico quella di Miranda Gray, che nella sua semplicità mi ha aiutata a riconoscere pezzetti di me che sentivo sparsi in giro. Ce ne sono tante altre, ti invito a esplorarle, a cercare la strada verso la tua “lunarità”. Come Yogi Bhajan ha insegnato a tante donne in incredibili campi yogici per donne (confermando l’essenza lunare della donna), la via migliore per capire cosa significa per noi la nostra “lunarità” è osservare la luna, cercare di capire in profondità che cosa è e come agisce.

Sicuramente ti può aiutare in questo viaggio verso di te tenere un diario, almeno per un po’, per scoprire come questi cicli si manifestano, per comprendere come assecondarne i flussi energetici e usarli per ogni settore della tua vita, in modo da acquisire più consapevolezza e valorizzare la tua più vera e autentica femminilità.

2 risposte a questo articolo
  1. Mi è piaciuto molto questo articolo…ero già consapevole del fatto che fossi una donna lunatica…vivo a contatto con la natura ed osservo le sue fasi dettata da questa stupenda è fantastica luna.Ora capisco ancora più cose su me stessa… E sui miei cambiamenti di umore.sono bipolare e a sto punto contenta di esserlo…vorrei solo riuscire a trovare un mio equilibrio abbastanza stabile ma purtroppo nonostante abbia già 42 anni non sono ancora riuscita nonostante debba prendere medicinali.Purtoppo con i farmaci si prevengono le ricadute ma da questo disturbo non si guarirà mai!

  2. Ora capisco molte più cose su me stessa…sulla mia personalità e sui miei cambiamenti di umore dettati dalla natura…sono lunatica fin da bambina ed crescendo ho scoperto di avere la sindrome bipolare.Assumo stabilizzatori dell’umore da già 15 anni ma questi purtroppo prevengono le ricadute nella varie fasi ma nn guariscono la malattia purtroppo.E’stata dura accettare di essere “malata” o pazza detto dalle persone “normali”. Secondo me chi non si informa… Chi non studia..chi nn legge…rimane scettico e ignorante in materia… concludendo posso dire che in fondo anche se si soffre molto perché nn vieni capita ne sono contenta…io vivo in mezzo alla natura ed osservo….a volte nn basta pero’seguire le varie fasi lunari….mi piacerebbe tanto che fosse così.

Scrivici un commento